fbpx
loader image

Santo Stefano Magra

 

“D’azzurro all’aquila dal volo abbassato con la testa rivoltata al naturale, coronata all’antica d’oro, tenente tra gli artigli i fulmini di Giove, dello stesso. Lo scudo sarà sormontato da corona di Comune” (Descrizione araldica dello stemma)

Santo Stefano di Magra consente di sconfinare nella rigogliosa Valle del Taverone, punto di congiunzione con la Lunigiana interna e piccole mulattiere, sterrati e percorsi di trekking che passano attraverso antiche strade dominate da castelli e camminamenti, mirabile l’imponente Fortezza della Brunella, un gigante a guardia della città di Aulla.

Vengono lasciate indietro le anse del Golfo dei Poeti, e la sfilza di dimore signorili, fin quando si delineano i profili del Passo del Lagastrello e i contrafforti appenninici.

Cucina
Eventi e Luoghi d'Interesse

Giungiamo, concluso il nostro tour, alle piane di Santo Stefano di Magra, che ha tratti in comune col borgo di montagna e parla, strano ma vero, il più autentico dialetto lunense. Scende riparato dai colli e si fonde ai comuni limitrofi di La Spezia, della quale condivide anche il casello autostradale e la linea ferroviaria.

Il tessuto di Santo Stefano può essere definito una zona ricca di bellezze naturalistiche e, malgrado non goda, a prima vista, della stessa fama di cui godono i vicini, conserva perfettamente la sua impronta di origine medievale nell’architettura, in particolare tra gli stretti carruggi lastricati del centro storico, così come nello spirito rigoroso ed indefesso degli abitanti.

La pieve intitolata a Santo Stefano Protomartire, caratteristica col suo assetto barocco genovese, emerge dalle ombre dei vicoletti in quel cuore di portici e tetti di ardesia, mantenendo uno stile tipico delle chiese medievali della Lunigiana, ed è forse uno tra i complessi parrocchiali più caratteristici della Val di Magra, dato il volume concesso all’abside e la mole imponente.

Risente, e ciò è un bene, dell’influsso benefico che sono la cucina – perché il sapere riguardo ai panigacci di Podenzana sembra un peccato non condividerlo – e i massicci commerci – pure grazie al piccolo centro agricolo di Caprigliola, già comune di Aulla, e ai numerosi stabilimenti di materiali da costruzione – spartiti tra Aulla e Massa Carrara, subito dietro l’angolo. Frazioni di Santo Stefano, le ritroviamo in Ponzano Magra e Ponzano Superiore. Nel secondo, consigliamo di visitare la Pieve di San Michele Arcangelo, al cui interno cui si può ammirare un organo di Filippo Tronci datato 1825.

Cominciando dal periodo estivo, una delle manifestazioni più importanti e peculiari a Santo Stefano di Magra è l’”Antico mercato sulla Via Francigena”, che ricorda la medievale “consegna delle chiavi”, quando Piero de’ Medici fornì pieni poteri, cedendogli la Fortezza di Sarazana, al re di Francia Carlo VIII; previsti figuranti, sbandieratori, giocolieri, la città intera verrà addobbata a festa, culmina l’evento la storica sfilata. Sempre nel periodo estivo, “Cusina d’Sa’Steu”, una rassegna gastronomica che porta a tavola prodotti e specialità della tradizione locale.

A ottobre, c’è la “Fiera di San Felice”, tre giorni, anche qui, di mostra mercato ed esposizione del bestiame. Grande seguito e cucina ligure saranno, di certo, inclusi.

Esplora i dintorni

Partner

proloco cadimare logo italiapervoi

La nostra Newsletter

 

Iscriviti alla nostra Newsletter!
Per te tante risorse gratuite.

Cosa aspetti? Scopri la Liguria insieme a noi!

I nostri Social

Italia per Voi s.r.l – Via Vittorio Veneto 255, 19124,
La Spezia (SP)
(+39) 333 8485291 – [email protected]
© 2012/2022 – All Rights Reserved – Privacy & Cookie Policy – Credits – Autorizzazione TRIBUNALE LA SPEZIA nr. 1740/19 del 19.11.2019

Apri chat
💬Hai bisogno di aiuto?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti? 😃